Un pentagramma di felicità

UN PENTAGRAMMA DI FELICITA’

Programma educativo propedeutico allo studio delle attività musicali dedicato ai bambini iscritti alla Scuola dell’infanzia.

Per l’anno scolastico 2017-2018 il progetto è stato attivato presso
- l’Istituto Comprensivo ‘Ettore Majorana’ in Campoleone di Lanuvio in seguito ad approvazione del Collegio Docenti e del Consiglio d’Istituto.

Progetto

Regolamento “Un pentagramma di felicità”

Stai frequentando i laboratori musicali per l’infanzia? Perfeziona l’iscrizione all’AMRoC, scarica QUI il modulo.

 

 

Il “suono” di Liszt a Villa d’Este – VI edizione

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Villa Adriana e Villa d’Este

Il “suono” di Liszt a Villa d’Este

VI edizione (17 dicembre 2017 – 25 marzo 2018)

“Sull’onda degli anniversari… e non solo”

Concerti matinée su un pianoforte Erard del 1879 come quello che Liszt possedeva ed usava a Villa d’Este

17 Dicembre 2017 domenica ore 11,15
“ Da un anniversario ad un altro ”
musiche di Tosti, Debussy, Rossini
Bruno Taddia, baritono
Andrea Corazziari, pianoforte

14 Gennaio 2018 domenica ore 11,15
“Spigolando fuori dal repertorio consueto”
musiche di Schumann, Liszt, Wagner, Brahms, etc.
Dario Bonucelli, pianoforte

28 Gennaio 2018 domenica ore 11,15
“Suggestioni musicali: dalla Spagna alla Russia”
musiche di Liszt, Granados e Ciajkowskij
Elena Nefedova, pianoforte

11 Febbraio 2018 domenica ore 11,15
“ Nel salotto di un «vecchio peccatore»”
la musica pianistica di Gioacchino Rossini nel 150° dalla scomparsa
Marco Scolastra, pianoforte

18 Febbraio 2018 domenica ore 11,15
Chopin e il suo grande amico Liszt”
musiche di Chopin e Chopin/Liszt
Martin Ivanov, pianoforte

25 Febbraio 2018 domenica ore 11,15
Da Liszt a Debussy ”
Tristan Pfaff, pianoforte

11 Marzo 2018 domenica ore 11,15
” Ricominciando da Bach, Haendel, Scarlatti e Mozart:
dal clavicembalo al pianoforte “
Rossella Policardo,
pianoforte

18 Marzo 2018 domenica ore 11,15
* Concerto del vincitore del concorso internazionale
“On Stage Competition 2018”
in collaborazione con On Stage Classical Music Association

25 Marzo 2018 domenica ore 11,15
” Le atmosfere sonore di Claude Debussy “
omaggio a Debussy nel giorno del centenario della scomparsa
Alessandra Ammara, pianoforte

Come per le due precedenti edizioni, Il ‘suono’ di Liszt a Villa d’Este continua ad esplorare territori nuovi, al di là del repertorio legato a Liszt ed agli autori che hanno prediletto, posseduto o anche solo utilizzato il pianoforte Erard, lo strumento d’epoca che costituisce il fulcro della nostra rassegna concertistica: repertorio che aveva ovviamente caratterizzato per intero le primissime edizioni.

Nella programmazione si vuole dare una particolare attenzione a due tra i più importanti anniversari che cadono in questo periodo, quali i 150 anni dalla scomparsa di Rossini e i 100 anni da quella di Debussy, ma non si trascura il riferimento – per quanto possibile e grazie ad alcune coincidenze di date – ad altre ricorrenze particolari, riferibili agli autori o a specifici avvenimenti, le quali verranno puntualmente indicate all’occorrenza: ciò al fine di sollecitare anche una sola piccola suggestione in più nel seguire i singoli concerti. Il titolo di questa VI edizione della rassegna, “Sull’onda degli anniversari… e non solo”, si riferisce chiaramente a tali scelte di fondo e quel “e non solo” aggiuntivo è semplicemente una necessaria sintesi per indicare che c’è comunque una programmazione anche indipendente dai vari anniversari: in realtà si sarebbe potuto pure aggiungere “e alla ricerca dell’inconsueto”, perché c’è l’ulteriore volontà di proporre anche brani meno frequentati, com’è certamente nel caso del secondo concerto in calendario ma pure per gli stessi pezzi puramente pianistici dell’anziano Rossini o per alcune composizioni giovanili di Debussy.

Avremo pure un concerto intero dedicato a Chopin con i suoi valzer e poi con i canti polacchi: questi ultimi sono da considerare tra i brani “inconsueti” e li ascolteremo in una selezione rielaborata per solo pianoforte da Liszt, il suo grande amico degli anni parigini.

Anche in questa, come nella scorsa edizione, abbiamo inoltre riservato un concerto premio al futuro vincitore del concorso internazionale “On Stage Competition 2018”, che potrebbe permetterci, come già avvenuto, di conoscere un nuovo giovane e valente interprete. Infine un’attenzione specifica sarà pure rivolta ad autori del ’700, con il terzultimo concerto in calendario tutto dedicato al repertorio clavicembalistico, vista la particolare capacità del pianoforte Erard – come del resto sosteneva il grande Schweitzer – di rendere meglio di altri questo tipo di musica.

(Giancarlo Tammaro dir. art.)

I concerti si terranno nella Sala del Trono della Villa d’Este, p.za Trento, 5 – Tivoli (Roma)

L’ingresso ai concerti è gratuito e consentito solo fino ad esaurimento dei posti in sala, previo ritiro di un tagliando distribuito il giorno stesso all’ingresso della Villa da mezz’ora prima del concerto.

Se si intende pure visitare la Villa, la visita rimane sempre a pagamento secondo le tariffe vigenti: è gratuita la prima domenica di ogni mese.

I Concerti dell’Auditorium – II ed. Settembre –Dicembre 2017

21905755_10212318334107849_1078231449_nAssociazione Culturale Colle Ionci                                                
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
Con il patrocinio della
Fondazione di partecipazione Arte e Cultura della Città di Velletri

I Concerti dell’Auditorium – II ed.
Settembre –Dicembre 2017
Velletri – Casa delle Culture e della Musica
Piazza Trento e Trieste
Biglietto di 10 euro, gratuito fino a 18 anni
ridotto a 7 euro per possessori della tessera Biblio+/SBCR

 

 

Domenica 24/9 ore 18:00
lirica da camera italiana 
Concerto in collaborazione con il
Conservatorio G. Verdi di Milano
a cura del prof Guido Salvetti
Barbara Vignudelli, soprano
Maria Silvana Pavan, pianoforte
F.P. Tosti Consolazione (ciclo di G. D’Annunzio)
M. Castelnuovo Tedesco L’Infinito (G. Leopardi)
G. Martucci Maggiolata (G. Carducci)
Roberta Canzian, soprano
Maria Silvana Pavan, pianoforte
F.P. Tosti Quattro canzoni di Amaranta (D’Annunzio)
Lasciami! – L’alba separa dalla luce l’ombra
In van preghi – Che dici, o parola del Saggio?
E. Macchi Tre repliche di Bruna (Bruna Bianco – G. Ungaretti)
Letture di Adonella Monaco

Sabato 7 ottobre ore 21:00
Giovanni Palombo Camera Ensemble
Giovanni Palombo, chitarra acustica e classica
Gabriele Coen, sax, clarinetto
Benny Penazzi, violoncello
Andrea Piccioni, tamburi a cornice, cajòn, percussioni.
 
Domenica 15/10 ore 18:00
Signori … l’Operetta
Overtures e Arie immortali
Maria Teresa Bottini, soprano
Antonio D’Antò e Paola Vittori, pianoforte a quattro mani
 
Venerdì 20/10 ore 21:00
Chi è … la Regina?
Gina Sanders Europe Tour 2017
Gina Sanders, soprano
Fabio Ludovisi e Daniela Calzetta, pianoforte
 
Domenica 29 /10 ore 11:15 matinée
lirica da camera italiana 
Concerto in collaborazione con il
Conservatorio G. Verdi di Milano
a cura del prof Guido Salvetti
Valentina Vanini, mezzosoprano
Giuseppina Coni, pianoforte
F.P. Tosti La sera (D’Annunzio)
O. Respighi Quattro liriche su poesie di D’Annunzio
Sogno – La Najade – La sera – Sopra un’aria antica
Selena Colombera , soprano
Muriel Grifò, pianoforte
G.F. Malipiero Le fate (D’Annunzio)
            Eliana – Mirinda – Melusina – Grasinda – Morgana – Oriana
G. Mauroner Canzone della Sirenetta (D’Annunzio)
O. Respighi Tanto bella (Anonimo)
Letture di Adonella Monaco

Domenica 12/11 ore 18:00
ContrArco Consort
“Non val acqua al mio gran foco”
Frottole del Rinascimento italiano
Antonella Tatulli, canto
Valentina Nicolai, viola da gamba basso
Marco Ottone, viola da gamba tenore
Gianfranco Russo, viola da braccio rinascimentale e direzione
 
Domenica 19/11 ore 18:00
lirica da camera italiana 
Concerto in collaborazione con il
Conservatorio G. Verdi di Milano
a cura del prof Guido Salvetti
Ku Hsiao Pei, soprano
Giuliano Guidone, pianoforte
O. Respighi Deità silvane (1917)
F. Alfano Tre Poemi  di Tagore  (1919)
G.F. Ghedini Quattro canti su antichi testi napoletani (1925)
M. Pilati Echi di Napoli: Otto canzoni su vecchi testi popolari (1933)
Letture di Adonella Monaco

Domenica 26/11 ore 18:00
Cappella Musicale Enrico Stuart
Romeo Ciuffa e Thomas Triesschijn, flauti dolci
Sabine Cassola, viola da gamba
Elisabetta Ferri, clavicembalo
musiche di A. Corelli

Domenica 3/12 ore 18:00
Nuovo Trio Parsifal
Patrizia De Carlo, violino
Emilia Slugocka,
violoncello
Anna Paola Milea,
pianoforte
 
 
 
 

“A ciascuno il Suono!” 2017-2018

Il progetto “A ciascuno il Suono!” è una proposta divulgativa rivolta a tutti, che funge altresì da integrazione didattica ai programmi di formazione musicale della scuola primaria (classi III, IV e V) e di Educazione Musicale della scuola secondaria di primo grado (classi I, II e III).

Per l’anno scolastico 2017-2018 il progetto è stato attivato presso
- l’Istituto Comprensivo ‘Marianna Dionigi’ di Lanuvio – plesso di Nemi (ivi con il patrocinio del Comune)
- l’Istituto Comprensivo ‘Ettore Majorana’ in Campoleone di Lanuvio in seguito ad approvazione del Collegio Docenti e del Consiglio d’Istituto delle rispettive istituzioni scolastiche.

Progetto

Regolamento corsi musicali a NEMI

Regolamento corsi musicali a CAMPOLEONE

Stai frequentando i corsi musicali? Perfeziona l’iscrizione all’AMRoC, scarica QUI il modulo.

Locandina NemiLocandina Campoleone

 

————————————————————————-

 

Lirica da Camera Italiana – Tre concerti

ledwall 23 luglio

logo-concervatorio-milano

Master “Repertorio vocale da camera italiano”

 Auditorium della Casa delle Culture e della Musica

Velletri – Piazza Trento e Trieste

Domenica 24 settembre 2017, ore 18.00
Barbara Vignudelli, soprano
Maria Silvana Pavan, pianoforte
e
Roberta Canzian, soprano
Maria Silvana Pavan, pianoforte

Domenica 29 ottobre 2017, ore 11.30
Valentina Vanini, mezzosoprano
Giuseppina Coni, pianoforte
e
Selena Colombera, soprano
Muriel Grifò, pianoforte

Domenica 19 novembre 2017, ore 18.00
HsiaoPei Ku, soprano
Giuliano Guidone, pianoforte

(scarica libretto)

19665130_1715060408795432_3106804612857171839_n

 

 

 

 

 

 

La magnifica fioritura del Lied tedesco e della Mélodie francese ha messo in ombra il repertorio cameristico-vocale italiano, che ha una sua varia e variegata storia tra Ottocento e Novecento: è la serie delle Romanze, delle Canzoni o delle Liriche a cui si sono dedicati autori talvolta ignoti, più spesso celebrati in altri generi vocali o strumentali.

Il genere della Lirica vocale da camera, soprattutto nel Novecento, si è alimentato – oltre che delle raccolte di testi popolari – dei grandi classici della poesia italiana, e, non poco, dei poeti contemporanei. Questo genere ha così fatto tesoro di ogni stimolo verso un rinnovamento dell’intonazione della parola poetica, in linea con l’evoluzione del linguaggio musicale del Novecento europeo.

Su questo tema si sta specializzando un gruppo selezionato di interpreti. Fanno capo a un Master biennale del Conservatorio di Milano (Master biennale di secondo livello in “Repertorio vocale da camera italiano tra Otto e Novecento”), che gode del sostegno della Fondazione Araldi Guinetti. I corsisti sono dei professionisti, che vogliono approfondire e valorizzare questa parte del repertorio e che danno vita a un seguito di incontri, costruiti su tematiche che puntano ad evidenziare la ricchezza, ma anche la coerenza di questa nostra storia.

Ogni tematica viene illustrata dalle esecuzioni, ma anche da brevi introduzioni.

fond-araldi-guinettiI docenti del Master che curano questi programmi sono: Stelia Doz e Daniela Uccello (Prassi esecutive), Luigi Marzola (Collaborazione pianistica), Emanuela Piemonti (Musica da camera e responsabile dell’Ensemble del Conservatorio) e Paolo Petazzi (Storia), Guido Salvetti (Storia e Analisi).

Commenti a cura del prof. Guido Salvetti

Vocalità ed espressività del corista a cura di Gina Sanders

21077763_1777402172289300_7103029151724197977_nVocalità ed espressività del corista a cura di Gina Sanders

Il laboratorio di vocalità ed espressività per coristi è rivolto ai tutti i cori, da quelli appena formati e che intendono chiarire i primi dubbi sulla voce, a quelli che desiderano migliorare la preparazione vocale, o a quelli che necessitano la risoluzione di alcuni problemi specifici.

A/ Proposta base
1/Postura
2/ Respirazione
3/ Emissione del suono, risonatori, posizione lingua e labbra
4/ Le vocali

B/ Migliorare la preparazione vocale:
1/ Melismi: studio ed esecuzione
2/ Note lunghe
3/ Omogeneità delle vocali
4/ Una dinamica ricca e precisa
5/ Note iniziali e finali
6/ Il falsetto e la voce piena per le voci maschili
7/ Morbidezza del timbro nei soprani e ricerca della timbrica specifica dei contralti

C/ Richieste particolari

hqdefault

Sono previsti uno o due incontri, di due ore ciascuno, per i cori interessati.
I giorni disponibili sono il mercoledì 18 ottobre, giovedì 19 ottobre e sabato 21 ottobre.
L’orario per i cori sarà serale per quanto riguarda il mercoledì e il giovedì, invece tutta la giornata per il sabato.

Sono previste anche lezioni individuali per i coristi che desiderano approfondire lo studio della propria voce. Sono da concordare ma possono essere anche in giornata.

Il costo per coro è di €160 per un incontro e di € 300 per 2 incontri
La lezione individuale di 45 minuti ha un costo di € 30.

Le lezioni si svolgeranno nella Casa della Cultura e della Musica a Velletri e/o presso l’Associazione culturale Colle Ionci sempre a Velletri.

Aver l’occasione di fare lezione con Gina Sanders è un occasione meravigliosa, imperdibile. Non solo è una grande solista con tantissima esperienza sia come interprete che come insegnante di canto lirico ma, ha anche una grandissima esperienza di insegnamento corale sia come direttrice che come curatrice della vocalità corale.
La ciliegina sulla torta: parla italiano! Quindi le sue lezioni sono accessibili a tutti.

Potete visitare il suo sito: http://ginasanders.net/

Per le iscrizioni e ulteriori informazione: info.amroc@gmail.com

Quaderni di cultura musicale – La Storia cantata dai popoli

Quaderni di cultura musicale

La Storia cantata dai popoli

L’Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli (A.M.Ro.C.) in collaborazione con la Fondazione di partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri (FondARC) organizzerà a partire dal 15 ottobre 2017 e fino a giugno 2018 un corso di storia della musica popolare:

LA STORIA CANTATA DAI POPOLI di DANIELE MUTINO

Corso di musica popolare per i nostri giorni

Il corso si svolgerà nella Sala degli affreschi della Casa delle Culture e della Musica a Velletri, Piazza Trento e Trieste, la domenica mattina dalle ore 11,00.

Gli incontri della durata di circa 90-120 minuti avranno una cadenza mensile per un totale di 9 incontri dal mese di settembre 2017 al mese di giugno 2018.

Costo per il corso di nove lezioni: 60 euro (+ 40 euro si desidera frequentare anche un secondo corso, + 20 euro per un ulterioreterzo corso)

Per informazioni e prenotazioni info.amroc@gmail.com tel. 371.1508883

mutino

LA STORIA CANTATA DAI POPOLI

di DANIELE MUTINO

Corso di musica popolare per i nostri giorni

1)      DAL MYTHOS AL LOGOS E VICEVERSA  15 ottobre

Aedi, guslari, rapsodi, trovatori, trovieri, alle radici dell’Occidente – Ernesto De Martino, Milman Parry, Eric Havelock

2)     LA TERRA DELLA STORIA CANTATA  12 novembre

Il cantastorie in Sicilia da Carlo Magno al Folk Revival – Ciccio Busacca, Orazio Strano

3)     DAL CANTASTORIE AL CANTAUTORE, LA PIAZZA PERDUTA  3 dicembre

Il passaggio epocale dalla musica popolare alla televisione – Domenico Modugno, Matteo Salvatore

4)     TARANTA SENZA POWER  21 gennaio

Riti musicali di guarigione e fertilità, nella Terra del Rimorso, ieri e oggi – Ernesto De Martino, Roberto De Simone, George Lapassade, tammurriata devozionale, tarantella rituale

5)     L’ITERAZIONE MICROVARIATA  11 febbraio

Le architetture formali della musica popolare e la musica colta, dalla Follia rinascimentale a Bela Bartok

6)     LA PANTERA DANZA IL SOVRANNATURALE 11 marzo

L’epopea del continente musicale nero, tra Africa e Americhe, fino al Rap

7)     CANTO DELL’ASSENZA, DEL DESIDERIO E DELLA STRADA  15 aprile

Blues, Tango, Fado, Canzone napoletana e altri linguaggi musicali nati dalla strada e dalla fusione di culture – Edith Piaf, Astor Piazzolla

8)     VIE DEI CANTI E KURANGARA  27 maggio

I miti cantati dei nomadi australiani e la loro prospettiva apocalittica, nello sguardo di Bruce Chatwin, Ernesto De Martino, Dario Sabbatucci, Werner Herzog

9)     LA STORIA CANTATA PER IL NOSTRO TEMPO  17 giugno

Linguaggi antichi per uno sguardo contemporaneo, al recupero di una prospettiva autenticamente popolare – Fabrizio De Andrè, Jordi Savall, musica di strada

 

Ogni lezione è articolata in due incontri, di due ore l’uno:

- nel primo dei due incontri, in forma di conferenza, verrà trattato il tema specifico, e, contestualmente, l’autore eseguirà anche, alla fisarmonica, delle musiche pertinenti all’argomento trattato;

- al termine del primo dei due incontri sarà possibile acquisire delle dispense scritte dall’autore, relative al singolo argomento trattato, con una bibliografia ragionata di riferimento, come guida per eventuali approfondimenti;

- a distanza di alcuni giorni (almeno una settimana) il primo incontro/conferenza sarà seguito da un secondo incontro, che si svolgerà come un approfondimento del tema trattato, in forma di dibattito, in cui saranno coloro che frequentano il corso a proporre materiali, performance, approfondimenti, domande e considerazioni sull’argomento della lezione precedente;

- nel secondo incontro sarà possibile accogliere degli ospiti che parleranno e/o suoneranno in relazione al tema trattato;

- al termine del secondo incontro il docente introdurrà brevemente l’argomento della lezione successiva.

Quaderni di cultura Musicale – Introduzione all’ascolto – Classica e Jazz

Quaderni di cultura musicale

Introduzione all’ascolto

     L’Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli (A.M.Ro.C.) in collaborazione con la Fondazione di partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri (FondARC) organizzerà a partire da settembre 2017 e fino  a giugno 2018, due corsi di introduzione all’ascolto ed alla storia della musica, uno dedicato alla musica classica e uno dedicato al musica jazz.

Il corso “Oggi parliamo di musica, a modo mio”, dedicato alla musica classica, sarà tenuto dal Maestro Antonio D’Antò, pianista, compositore e direttore d’orchestra.

Il corso “Viaggio nel Jazz”  sarà a cura del Maestro Stefano Cataldi, pianista e compositore.

Entrambi i corsi si svolgeranno nella Sala degli affreschi della Casa delle Culture e della Musica a Velletri, Piazza Trento e Trieste, la domenica mattina dalle ore 11,00.

Gli incontri della durata di circa 90-120 minuti avranno una cadenza mensile per un totale di 9 incontri dal mese di settembre 2017 al mese di giugno 2018.

Costo per il corso di nove lezioni: 60 euro (+ 40 euro si desidera frequentare anche un secondo corso, + 20 euro per un ulterioreterzo corso)

Per informazioni e prenotazioni info.amroc@gmail.com tel. 371.1508883

“Oggi parliamo di musica, a modo mio”

a cura del compositore Antonio D’Antò

  1. Architetture musicali a confronto e umane passioni– 24 settembre 2017
  2. La musica del romanticismo pianistico di Chopin – 8 ottobre
  3. Antonio Vivaldi: Le quattro stagioni quale esempio del barocco italiano – 19 novembre
  4. Giacomo Puccini: TOSCA – L’opera lirica, rapporto col libretto, la messa in scena – 10 dicembre
  5. W. A. Mozart: IL REQUIEM – 28 gennaio
  6. Il progressive rock degli anni 70: Genesis – 18 febbraio
  7. La forma sonata : architettura musicale nella prima produzione beethoveniana – 18 marzo
  8. L’Impressionismo – 22 aprile
  9. La Settima sinfonia di Beethoven  – 20 maggio

CHIOSTRO - 7 agosto

* * * * *

“Viaggio nel Jazz”

a cura del maestro Stefano Cataldi

  1. Miles Davis ed il jazz modale   -  1 ottobre
  2. Le origini – 22 ottobre (la lezione si terrà in Via Acqua Lucia 74, Velletri*)
  3. Il minuetto ed il rag time, analisi comparata – 26 novembre
  4. Le grandi orchestre nere (parte I) – 4 febbraio
  5. Le grandi orchestre nere (parte II) – 25 febbraio
  6. Tin Pan Alley – 25 marzo
  7. Le voci del jazz – 8 aprile
  8. I grandi solisti ed il be bop – 13 maggio
  9. George Russell: “The lydian chromatic concept of the tonal organization” – 10 giugno

*La seconda lezione di “Viaggio nel Jazz” di domenica 22 ottobre è spostata a Colle Ionci, via Acqua Lucia 74, Velletri. Infatti la rassegna Campaniliana (21-29 ottobre) impegnerà tutti gli spazi della Casa delle culture. Chi avesse bisogno può contattarci per un servizio navetta dall’Auditorium a Colle Ionci. info.amroc@gmail.com Cell: 371 150 8883

CHIOSTRO - 7 agosto

 

2017.07.26 – 03 – Un sassofono … all’improvviso

Un sassofono all’improvviso

“Ci sono strumenti musicali che parlano da soli”si espresse così una volta una mia amica di adolescenza, trovandomi molto d’accordo. Quella volta lì si parlava di pianoforte, capitava spesso di parlare di musica dal momento che entrambe venivamo da famiglie “musicali”:  a quei tempi parlavamo di diete, d’amore e di musica, tre argomenti che messi insieme fanno il dramma di anima e corpo, un’unica intensa melodia, che sì, solo alcuni strumenti riescono ad esprimere da soli.

Quanti ve ne vengono in mente oltre al pianoforte? Io penso al violino, al violoncello e, per esperienza personale, avendolo suonato (male) per un breve periodo, al sassofono.

Forse esso, più di tutti, ha l’efficienza di un bisturi, si insinua nelle viscere di un brano classico, rock, pop, rendendolo in qualche modo migliore, anche dove non ce ne sarebbe bisogno, oppure, appunto, da solo, diventa il Re del silenzio, e con qualsiasi brano ha la capacità di riportare chiunque ad un ricordo o ad un desiderio.

Insomma, che sia un baritono, un tenore, un contralto, un soprano – sembra di parlare di persone, ma in effetti ha un che di umano -, il Sassofono si rende sempre indimenticabile, sia solo che accompagnato.

Taxi Driver di Scorsese sarebbe stato lo stesso film senza la colonna sonora di Bernard Hermann, senza quel meraviglioso assolo che sembra esso stesso generare i fumi sulle strade della torbida New York degli anni Settanta? Oppure pensiamo a Money, Us and Them, Shine on You Crazy Diamond dei Pink Floyd, non è forse il sassofono di Dick Parry ad aver reso quei brani ciò che sono e ad averli stampati nella nostra memoria?

Ce ne sarebbe da citare, anche senza parlare di jazz, che è un mondo bello vasto dove il sassofono la fa da padrone e sguazza come una papera in un laghetto: il nostro arricchisce ed impreziosisce qualunque genere musicale e attraversa le arti arricchendone l’espressività come pochi altri strumenti musicali.

img_0993

Essendo, ad ogni modo, uno strumento di recente invenzione (su Adolphe Sax, che lo brevettò a Bruxelles nel 1841, si trovano in rete varie notizie e biografie), ha trovato uno spazio relativamente esiguo nella musica classica, mentre esiste un consistente e crescente corpus di musica da camera per sassofoni, spesso organizzati in quartetti: il Quartetto di Sassofoni Accademia che la città di  Velletri si appresta ad accogliere nell’ambito de “I Concerti dell’Auditorium”, è attivo sin dal 1984 ed è internazionalmente riconosciuto come uno dei gruppi italiani più prestigiosi ed attivi nel suo genere.

Non perdiamo l’occasione, dunque, di scoprirne tutte le qualità venerdì 4 Agosto, alle ore 21:00 presso la Casa delle Culture a Velletri .

Alla prossima fiammella.

Sara Ceracchi sara-ceracchi

 Il calendario di Evento Sax 2017 – XV edizione

Il Chiostro in Musica

StampaIl Chiostro in Musica
Luglio-Settembre 2017

Casa delle Culture e della Musica
P.za Trento e Trieste – Velletri

Fondazione di partecipazione Arte e Cultura della Città di Velletri
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
Associazione Culturale Colle Ionci                                                

 
Biglietto di 10 euro, gratuito fino a 18 anni, ridotto a 7 euro per possessori della tessera Biblio+/SBCR.

 

Sabato 1 luglio ore 21:00

Chopin Dreams *
Carlo Grante,pianoforte
Musiche di F. Chopin, B. Adolphe

Martedì 11 luglio ore 21:00

EKO Orchestra – dir. Angelo Mirante
(Eko Orchestra, orchestra riconosciuta di interesse nazionale dal Ministero dei Beni e Attività Culturali)
Musiche di E. Becherucci
GUITARLES ACADEMIE (Francia) – dir. Sylvie Dagnac
Musiche di F. Lay – H. Mancini – N. Rota – S. Joplin – M. Norman – K. Badelt
ORCHESTRA EUROPEA -dir. Sylvie Dagnac
Canzoni napoletane**: Cicerenella – Tammurriata nera – La Danza
Création “Le vieux flamand”*: Souvenir nostalgiques, Fiesta, El ultimo vuelo, La Playa (J. Van Wette)

* Arrangiamenti di Jorge Cardoso
** Arrangiamenti di Eugenio Becherucci

Domenica 16 luglio ore 21:00

Sfumature D’Ebano
Ottetto di Clarinetti
Mark La Regina, clarinetto e clarinetto piccolo
Emanuele Geraci, clarinetto – Giovanni De Socio, clarinetto
Sauro Bastieri, clarinetto – Giuseppe Zambito, clarinetto
Antonio Josè Cocca, clarinetto contralto – Rina Mastrototaro, clarinetto basso – Giulio Barbieri, clarinetto basso e contrabbasso
Musiche di Masunori Taruya, Sergej Prokofiev, Luigi Bassi, Rika Ishige, Akira Toda, Masamicz Amano

Mercoledì 19 luglio 2017 ore 21:00

Carlo Micheli Funk Project
Carlo Micheli, sax – Jacopo Carlini, tastiere – Stefano Profazi, chitarre
Carlo Bianchi, basso – Marco Monaco, batteria

Domenica 23 luglio 2017 ore 21:00

Trioness *
Gianluca Vigliar, sax tenore – Simone Maggio, piano
Federica Michisanti, contrabbasso

Mercoledì 2 agosto 2017 ore 21:00

Concerto inaugurale di Eventosax *
Justo Javier Gonzales Carretero, sassofono
(vincitore del concorso Evento sax  2016)
Maria del Carmen Donaire López, pianoforte
Musiche di Iturralde, Demmerseman, Debussy, Desenclos

Venerdì 4 agosto 2017 ore 21:00

Quartetto Accademia
Gaetano Di Bacco, sassofono soprano
Enzo Filippetti, sassofono contralto
Giuseppe Berardini, sassofono tenore
Fabrizio Paoletti, sassofono baritono
Musiche di J. S. Bach, G. Rossini, J. Francaix, A. Romero, G. Gershwin, T. Escaich

Lunedì 7 agosto 2017 ore 21:00

Notte Tzigana: Antal Szalai, violino
Orchestra tzigana di Budapest

Venerdì 11 agosto 2017 ore 21:00

Concerto di Apertura: Luca Vignali, chitarra

Quintetto a plettro “Giuseppe Anedda”
Emanuele Buzi, mandolino – Norberto Goncalves da Cruz, mandolino
Valdimiro Buzi, mandola – Andrea Pace, chitarra
Emiliano Piccolini, contrabbasso

Giovedì 17 agosto 2017 ore 21:00

Davide Grottelli Echoes Trio
Davide Grottelli sassofoni – Marco Siniscalco basso elettrico, live electronics – Armando Croce batteria e percussioni

Martedì 22 agosto 2017 ore 21:00

Vertere String Quartet incontra Enrico Zanisi *
Enrico Zanisi – pianoforte e arrangiamenti
Giuseppe Amatulli, violino – Maurizio Schiuma, violino
Domenico Mastro, viola – Piero Dattoli, violoncello

Domenica 27 agosto 2017 ore 21:00

Lucia Ianniello Quintet – Presentazione CD “Live at Acuto Jazz” (SLAM)
Lucia Ianniello   tromba  – Vanda Rapisardi   voce
Andrea Polinelli   sassofoni e flauto – Paolo Tombolesi   tastiere
Riccardo Di Fiandra   contrabbasso e basso elettrico

Domenica 3 settembre 2017 ore 21:30

Velletri suona
“… Ogni notte così – Omaggio a Fred Buscaglione
Massimo Astolfi, pianoforte – Luigi Fabiani, voce – Claudio Colazza, batteria – Fabio Calcari, tromba – Francesco Todaro, sax baritono – Sandro Paoletti, sax tenore – Fabio Mancini, chitarra – Antonio Censi, contrabbasso

Sabato 9 settembre 2017 ore 21:00

Barocchissimo *
Terzetto Printemps
Paola Cacciatori, mezzosoprano – Allan Rizzetti, baritono
Fabio Silvestro, pianoforte

Domenica 17 settembre ore 21:00

Velletri canta: Casta Diva, il volto femminile dell’opera
Marzia Iuculano, soprano – Emanuela Pagnanelli, soprano
Valentina Pennacchini, mezzosoprano – Niccolò Iucolano, pianoforte

Foto di Marco Martini – Realizzazione grafica di Laura D’Andrea – Riprese audio video MTS
INFORMAZIONI: tel. 3711508883 – info@colleionci.eu –