Giovanni Palombo Workshop di chitarra acustica

Giovanni Palombo
Workshop di chitarra acustica

8-9 giugno 2017
Casale di Colle Ionci
Velletri – Via Acqua Lucia 27

In collaborazione con l’Accademia di Alto Perfezionamento Musicale Roma Castelli, Seminario di Chitarra Fingerstyle: Blues, Folk, Rock, Classica e Jazz (per chitarra acustica, classica, semiacustica).

Per informazioni e iscrizioni e mail a: g.palombo@tiscali.it

Nel programma: esempi, esercizi e composizioni. Arrangiamento per sola chitarra , armonia, improvvisazione. Stile percussivo.
Giovanni Palombo ha sviluppato il suo originale stile musicale, dal Folk Studio degli anni ’80 ai Festival Jazz, e passando per i maggiori festival di chitarra. Si occupa di didattica da molti anni.
I suoi Workshop e le sue Master Class si basano su pubblicazioni didattiche e dispense. Vengono illustrate tecniche e stili con tutta la versatilità che la frequentazione di ambiti musicali diversi, come solista, e in gruppo, permette.
Come uno dei maggiori esperti italiani di chitarra acustica moderna, ha sviluppato uno stile personale che parte dalla tradizione ma la approfondisce con la moderna armonia e la improvvisazione. Nella sua tecnica sono inoltre presenti quegli elementi di stile percussivo e di tapping che fanno del suo un chitarrismo a tutto campo, ricco di sfumature.
I suoi Workshop sono ospitati da diverse strutture musicali, Conservatori di Musica e Festival (tra gli altri Conservatorio di Frosinone, International Meeting of Acoustic Guitar-Sarzana, Conservatorio di Dresda-Germania, LaPalma-Roma Jazzità Intensive W/Shop, Soave Festival Internazionale di chitarra, Rieti Guitar Festival, Fiuggi Internazional Guitar Festival). Palombo ha collaborato per molti anni con rubriche e trascrizioni alla rivista Chitarre, è endorser ufficiale delle chitarre acustiche Lakewood e degli amplificatori Acus, ha pubblicato a suo nome oltre 10 album. www.giovannipalombo.com

Ecco a voi il pianoforte!

irene-veneziano-pianist-3
La musica non è solo quella che ci impongono le Radio, lo sapevate? Ma certo che sì. Solo che mentre ci troviamo lì in macchina, in ritardo per andare a lavoro, a pigiare convulsamente, senza guardare, sui tasti dello stereo, alla ricerca di qualcosa da ascoltare che ci renda meno opprimenti traffico, semafori e casello dell’autostrada, andiamo a finire sempre sulla stessa odiosa hit dell’estate incipiente . Non a caso il verbo inglese “to hit” ricopre i seguenti significati: colpire, dare un pugno, urtare, e così via. Niente di più appropriato, specialmente quando ci accorgiamo che quella odiosa canzoncella ci si è infiltrata tra le fibre del cervello e pur non volendo la fischiettiamo o addirittura la canticchiamo.

778faba3e3dc8c6c6db24b403da494ae_l

Perché allora non liberarsi della schiavitù dei vari dischi d’oro scegliendo di immergersi, in una di queste tiepide sere estive, dal 25 giugno al 1° Luglio 2017, nella bellezza di una rassegna per pianoforte come PIANO FORUM FESTIVAL, presso la Casa delle Culture e della Musica a Velletri?
L’iniziativa, completamente autofinanziata con 18 appuntamenti ad ingresso libero, prevede oltre ai concerti, lezioni aperte e conferenze: una grandissima opportunità per musicisti, appassionati e per chi desidera avvicinarsi al mondo del pianoforte.
Il festival avrà l’onore di fregiarsi inoltre della preziosa partecipazione di artisti come Irene Veneziano il 25 Giugno alle ore 18, e di Carlo Grante il 1° Luglio, alle ore 21 che apriranno e chiuderanno la manifestazione con i due concerti con ingresso a biglietto.

Vi aspettiamo numerosi e, soprattutto, curiosi!

Sara Ceracchi sara-ceracchi

Riferimenti biografici

Irene Veneziano: http://www.ireneveneziano.com/curriculum-artistico/
Carlo Grante: http://www.carlogrante.com/biography

 

Ortus latinorum

ORTUS LATINORUM 2017Le origini della civiltà latina nei Castelli Romani con i suoi affascinanti miti – Enea, la ninfa Egeria, il sacro bosco e lago di Nemi – rievocate attraverso la magia della musica e del canto.
Il tema del bosco sarà affidato al pianista Andrea Centra, che proporrà le Waldszenen op. 82 di Schumann.
Seguiranno brani per coro a voci miste – alcuni composti espressamnete sul tema – eseguiti dallEnsemble polifonico Chantharmony diretto da Chantal Mony.

Domenica 18 giugno ore 18:00

Sala degli affreschi – Casa delle Culture e della Musica – Velletri

ingresso libero

Ortus Latinorum

R. Schumann Waldszenen op 82
1. Eintritt (Entrata)
2. Jager auf der Lauer (Cacciatore in agguato)
3. Einsame Blumen (Fiori solitari)
4. Verrufene Stelle (Luogo maledetto)
5. Freudliche Landschaft (Paesaggio gioioso)
6. Herberge (Osteria)
7. Vogel als Prophet (Uccello profeta)
8. Jagdlied (Canzone di caccia)
9. Abschied (Addio)
Pf: Andrea Centra

J. Encina Cucu, cucu!
J. des Prez El grillo
G. Costeley Allons au vert bocage
F. Mendelssohn Abschied vom Wald
A. Centra Fleurs
D. Griffiths Lo Nemi
D. D’Ambrosio Ortus Latinorum
Ille vides; Nam coniunx; Namque ferunt

Ensemble Chantharmony diretto da Chantal Mony
Pf: Daniela Calzetta, Andrea Centra

Sala degli affreschi
Casa delle Culture e della Musica
Velletri

Ortus Latinorum
Viaggio nel Tempo ai Castelli Romani
Consorzio SBCR
Regione Lazio
con il patrocinio della
Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura Città di Velletri
Accademia Musicale Roma Castelli
Associazione culturale Colle Ionci
Info. 371 1508883
info.amroc@gmail.com
chantal.mony@gmail.com

EVENTOSAX 2017!! – XV Edizione

2-5 August 2017
EVENTOSAX 2017!!
XV Edizione
Saxophone International Meeting,
Master Class,
Competitions, Concert
Concorso EVENTOSAX 2017 .. III Edizione
Velletri-ROMA
Application Form
Featuring:
Fabrizio Paoletti – Teacher of Eventosax 2017
Quartetto di Sassofoni Accademia – Jury Of Eventosax Competition
Justo Gonzalez – Winners of Eventosax Competition 20016

Il calendario di Eventosax 2017:

2 agosto 0re 21:00 – Auditorium della Casa delle Culture e della Musica

CONCERTO* inaugurale di Eventosax

Justo Javier González Carretero, sassofono (vincitore del concorso Evento sax 2016)
Maria del Carmen Donaire López, pianoforte

3 agosto ore 11:00 – Sala degli affreschi della Casa delle Culture e della Musica. Ingresso libero

“Il sassofono, genesi di una straordinaria voce e storia e analisi del repertorio ispirato” di Fabrizio Paoletti.

“Il sassofono nella musica latinoamericana” di Ale Juncos

4 Agosto - Concorso Eventosax 2017 – Antico Casale di Colle Ionci

4 agosto ore21:00 – Chiostro della Casa delle Culture e della Musica

CONCERTO* del Quartetto di Sassofoni Accademia

Gaetano Di Bacco, sassofono soprano
Enzo Filippetti, sassofono contralto
Giuseppe Berardini, sassofono tenore
Fabrizio Paoletti, sassofono baritono

5 agosto ore 11:00: Sala degli affreschi della Casa delle Culture e della Musica. Ingresso libero

“Aspetti psico/fisici delle abilità strumentali” Seminario di Fabrizio Paoletti.


Tutti i giorni: lezioni individuali e di insieme

La Master Class del M.Fabrizio Paoletti, rivolta ai sassofonisti di ogni livello e grado, tratterà dell’approfondimento approfondimento, della tecnica di base, del repertotrio.

Il Concorso Eventosax 2017:

In premio una scrittura per un concerto nella programmazione concertistica 2017-18 dell’Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli (A.M.Ro.C.).
Regolamento:
-la partecipazione al concorso è riservata ai partecipanti attivi di Eventosax.
Il programma del concorso è libero, della durata max di 15 min. La categoria è unica, si può partecipare in qualunque formazione, dal solista al duo, al quartetto.
-per quanto riguarda il concerto premio offerto, gli accordi saranno presi direttamente con la direzione artistica dell’ A.M.Ro.C. nella persona di Valeriano Bottini.

Fondazione Arte e Cultura Città di Velletri
Associazione Culturale Colle Ionci
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli

INFORMAZIONI: tel. 3711508883 – info@colleionci.euwww.associazionecolleionci.eu

 

Festival PIANO FORUM

volantino PIANO FORUM fronte okFondazione Arte e Cultura Città di Velletri
Associazione Culturale Colle Ionci
Accademia di alto perfezionamento Musicale Roma Castelli
presentano

Festival PIANO FORUM

Lezioni aperte, concerti, conferenze

25 giugno-1 luglio 2017
all’interno delle Settimane MUSICALI 2017 – XV edizione
presso la Casa delle Culture e della Musica
Velletri – Piazza Trento e Trieste

 

 

Didattica
Corso di pianoforte con Irene Veneziano nei giorni 26-27-28 giugno
Accademia intensiva di pianoforte, docenti Carlo Grante ed Adriana Silva, da martedì 27 a sabato 1 luglio
Concerti, Lezioni, Seminari

Domenica 25 giugno ore18:00 !!! ore 18:00 confermate !!!
CONCERTO del M° Irene Veneziano
musiche di S. Rachmaninov, A. Dvorak, F. Chopin, E. Granados, R. Piana
Ingresso a biglietto
——————————-

volantino PIANO FORUM retro okLunedì 26 - Ingresso libero

    • Ore 12,30 Lezione aperta
    • concerto ore 18,00 Carlo Grante (musiche di Lawrence Ball e Keith Barnard)
    • Ore 21,30 Incontro con D. Scarlatti, a cura di Carlo Grante

——————————
Martedì 27 - Ingresso libero

      • Ore 12,30 Lezione aperta
      • concerto ore 18,00 Irene Sacco (musiche di J. S. Bach, W. A. Mozart, R. Schumann, S. Rachmaninoff)
      • concerto ore 19,00 Adele Schiavolin (musiche di J. S. Bach, L. v. Beethoven, F. Chopin, F. Liszt)
      • Ore 21,30 Incontro con Leopold Godowsky, a cura di Carlo Grante

——————————
Mercoledì 28 - Ingresso libero

        • Ore 12,30 Lezione aperta
        • concerto ore 18,00 Eleonora Costantini (musiche di L. v. Beethoven, Bach-Busoni, F. Chopin, C. Debussy, Brahms -Paganini)
        • concerto ore 19,00 Xi Xi Chang (musiche di J. S. Bach, L. v. Beethoven, F. Chopin, F. Liszt, S. Lyapunov
        • Ore 21,30 Incontro con Liszt, lo tzigano, a cura di Carlo Grante

——————————
Giovedì 29 – Ingresso libero

          • ore 12,30 Lezione aperta
          • concerto ore 18,00 Antonio Mastrosimone (musiche di J. S. Bach, M. Clementi, F. Kuhlau, R. Vinciguerra)
            Pietro Mastrosimone (musiche di J. S. Bach, A. Longo, F. Kuhlau, R. Schumann)
          • concerto ore 18,30 Xiaoying Wang
          • concerto ore 19,00 Sofia Sacco (musiche di J. S. Bach, F. Liszt, F. Chopin, S. Prokofiev)

——————————
Venerdì 30 – Ingresso libero

            • Ore 12,30 Lezione aperta
            • concerto ore 18,00 Francesco Massimi (musiche di W. A. Mozart, R. Schumann, M. Ravel, I. Stravinskij)
            • concerto ore 19,00 Esecutori: docenti e allievi di Pianoforum (musiche diDebussy, Gamelan e minimalismo, Godowsky Gamelan, “In C” di Terry Riley)
            • Ore 21,30 Incontro con Riemann, Christiani, Lussy, a cura di Carlo Grante

—————————–
Sabato 1 luglio

              • Ore 12,30 Lezione aperta. Ingresso libero

——————————-
Sabato 1 luglio ore 21:00 !!
CONCERTO del M° Carlo Grante
“Chopin Dreams”, musiche di F. Chopin e B. Adolphe
Ingresso a biglietto

(volantino)

Velletri – Casa delle Culture e della Musica – Piazza Trento e Trieste
Gli appuntamenti sono ad ingresso libero, con la esclusioone dei concerti del 25 giugno e del 1 luglio, per i quali è previsto un biglietto di 10 euro, gratuito fino a 18 anni, ridotto a 7 euro per possessori della tessera Biblio+/SBCR.
Foto di Marco Martini – Realizzazione grafica di Laura D’Andrea – Riprese audio video MTS
INFORMAZIONI: tel. 3711508883 – info@colleionci.euwww.associazionecolleionci.eu

Corso di Composizione e Corso di Direzione d’orchestra

img-20160106-wa0023Dal 17 al 23 luglio 2017, nell’ambito della XV edizione delle Settimane Musicali, il M° Antonio D’Anto’  terrà i due corsi:

Corso di composizione: alcuni aspetti dell’invenzione musicale

Corso di direzione d’orchestra: la direzione  quale proiezione dell’atto compositivo

I corsi si terranno presso L’Antico Casale di Colle Ionci a Velletri in Via Acqua Lucia 27.
Orario 9,30 13,00 – 14,30-17,00
Per informazioni
scrivere a              info.amroc@gmail.com
o telefonare al     371 1508883

La Fiammella della curiosità, di Sara Ceracchi

La fiammella della curiosità

Quanto siamo davvero in grado di essere liberi dall’omologazione culturale, dall’egemonia della TV o dai fenomeni da baraccone, per così dire?

2011.09.01 Librazioni.  La nave ed altre storie. Daniele Mutino. Parco Sforza Cesarini, Genzano di Roma

2011.09.01 Librazioni. La nave ed altre storie. Daniele Mutino. Parco Sforza Cesarini, Genzano di Roma

Sappiamo davvero riconoscere se, quando e quanto siamo succubi di ciò che troviamo, quando cerchiamo nutrimento per la mente e lo spirito?
Accendere la tv, cercare musica online, leggere un articolo o un saggio, significa mantenere vitale una delle nostre più profonde inclinazioni: è dar seguito alla gran bella verità del “fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.

Conoscere e scoprire sono gli impulsi alla base della spinta evolutiva umana, una sorta di fiammella mai estinguibile, neanche nelle peggiori condizioni di vita, anche quando potrebbe sembrare che le lotte e le urgenze della quotidianità abbiano la meglio su tutto.
Certamente, il problema dei nostri tempi, presumibilmente più che in altri, è che spaziare nella vastità della letteratura, del teatro, della musica, della cultura tutta, è diventata una lotta contro il tempo, contro le necessità, il profitto, la convenienza e la semplicità.

2011.06.21 ore 16,30 Roma, Museo Nazionale Romano - János Ludmány (Forty Fingers ITA-HUN)

2011.06.21 ore 16,30 Roma, Museo Nazionale Romano – János Ludmány (Forty Fingers ITA-HUN)

Abbandonarsi a ciò che si trova più facilmente, accontentarsi della prima cosa in cui ci si imbatte sui social network o in tv, e solo di quella, non cercare oltre, dimenticare le proprie curiosità artistiche, può diventare pericoloso per la nostra generazione e per la nostra progenie, rendendoci facile preda delle peggiori derive della cultura di massa: ci fa succubi, ossia, della conoscenza riassunta e semplificata (che altro non è che informazione passeggera), ci priva della capacità di pensare e del nostro libero giudizio, ci convince, alla fine, che un prodotto culturale sia di qualità solo perché gettonato da milioni di individui.

La “Resistenza” culturale, in qualsiasi forma, assume quindi un significato e un valore molto vasti: conservare la conoscenza, promuovere la ricerca artistica oltre a quella scientifica, creare e darci la possibilità di scegliere come nutrire la nostra fame intellettuale, ci rende soggetti attivi non solo attraverso la nostra personale esperienza di vita, ma anche per ciò che riguarda i nostri comportamenti sociali e le nostre scelte collettive.

Non a caso, nei Paesi dove vige, o dove ha imperversato una dittatura politica, una delle prime azioni del potere è l’omologazione culturale, la repressione della ricerca, l’azzeramento del dibattito:  perché la conoscenza rende liberi, più si è liberi più si desidera la libertà, più si conosce, più si desidera conoscere e si è portati alla comprensione, al rispetto, al futuro e all’evoluzione, e al rifiuto appassionato di ogni appianamento culturale e sociale.

Quindi, poiché può salvarci da ogni pericolo involutivo, l’obiettivo che qui ci proponiamo, attraverso tutta una serie di iniziative, è quello di tener sempre viva, per noi e per tutti, quella preziosissima fiammella della curiosità.

Sara Ceracchi sara-ceracchi

 

ACCADEMIA INTENSIVA DI PIANOFORTE

at-the-pianoboesendorfer-vienna-800x500ACCADEMIA INTENSIVA DI PIANOFORTE,
docenti
Carlo Grante
Adriana Silva
da martedì 27 giugno a sabato 1 luglio

 

15871457_10211515710871156_4468196447547129416_nCasa delle Culture e della Musica – Velletri

Calendario di massima:
27-28-29-30 giugno e 1 luglio ore 09.30 – 18.00 Lezioni
26-30 giugno ore 18:00, tutti i giorni, concerto pubblico

 

AMRoC: 3711508883
info.amroc@gmail.com
Dipartimento pianoforte: M° Massimiliano Chiappinelli 3498437291

THE SOUL OF OBJECTS

THE SOUL OF OBJECTS
La compositrice e violinista cagliaritana esplora le possibilitá sonore di vari oggetti quotidiani amplificandoli e rielaborandone il suono.
Ogni oggetto ha una storia e un suono che evoca .
Dall’ imaginario sonoro che scaturisce dall’anima degli oggetti e dalla loro interazione con il violino,si sviluppano composizioni che spaziano dal rock alla musica minimale, dal flamenco alla samba e alla musica contemporanea. Si alternano parti strutturate ad ampie parti improvvisate dove il suono degli oggetti e le melodie del violino intrecciano curiosi contrappunti.